ATTENZIONE!!! se visualizzi questo pagina senza formattazione alcuna con testo nero su fondo bianco e contenuti in sequenza --> menù di sinistra parte centrale menù di destra vuol dire che stai usando un browser che non supporta appieno i CSS!!! Si tratta delle versioni di explorer anteriore alla 5, netscape 4 e inferiori, opera 5 e altri che probabilmente non conosco. I contenuti del sito immagini e testi dovrebbero comunque essere perfettamente leggibili.

notizie scientifiche dal mondo

Un nuovo gene metterà KO l'obesità

di Silvia Sorvillo

dal quotidiano Ultime Notizie. Mercoledì 20 marzo 2000

NEW YORK. Se l'Europa ha detto no ai farmaci "antifame" (l'Italia aveva già da tempo pronunciato il suo dissenso), alla "Robert Wood Johnson Medical School" di Piscataway, in Virginia, Kiran Chada, docente di biochimica, ha scoperto il gene che regola l'accumulo di grasso nei topi. Il gene in questione (l'HMGI-C) appartiene a una famiglia genica che si trova in molte specie animali.

Secondo i ricercatori, le proteine prodotte da questi geni sono in grado di regolare l'attività del Dna in modo da ridurre il deposito di grassi nell'organismo. A Piscataway, i ricercatori diretti dal professor Chada hanno ottenuto una progenie di topi che, dopo aver subito manipolazione in uno dei geni HMGI (l' HMGCI-C) non ingrassavano di un grammo pur essendo sottoposti a dieta ad altissimo contenuto calorico. La scoperta sarà pubblicata su "Nature Genetics" di aprile. Potrebbe essere il primo passo per una terapia genica dell'obesità. Anche se, il passaggio dalla sperimentazione animale alla terapia sull'uomo è notoriamente lento e non sempre ha dato risultati.

archivio





l'angolo di Blackcat
Scienzità è stato realizzato da Silvia Sorvillo e Vittorio Sossi